Skip to main content

L’offerta Nethex per l’infomobilità

Nethex rafforza il suo ruolo nell’infomobilità e arricchisce l’offerta di servizi erogati ai propri clienti

L’approccio di Nethex all’infomobilità si è rivelato vincente sul piano della modernità e dell’affidabilità del servizio e oggi il Gruppo rafforza l’offerta per le attività avviate fin dal 2018 con il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Nethex prima di tutto ha dovuto gestire una sfida di autorevolezza, ponendosi come primo partner del Ministero sull’infomobilità, per un complesso di attività che per sua natura costituisce la fonte più accreditata dell’informazione autostradale sulla mobilità nel territorio nazionale. Un metodo di raccolta e divulgazione di notizie sicuro, capillare, a più livelli di controllo che Nethex contribuisce a rafforzare e sul quale si misura la differenza tra le informazioni fornite da Nethex e i più popolari navigatori basati sulle community di utenti.

Nethex gestisce una linea di raccolta delle notizie che possono avere un impatto sulla viabilità direttamente dagli enti proprietari delle strade: enti gestori, Comuni, Regioni. Segnalazioni che vengono gestite e verificate da un personale esperto che si trova all’interno della Sala Transitabilità, da considerare a tutti gli effetti una centrale operativa h24: in tale centrale avviene anche la validazione di una notizia attraverso i canali ufficiali; è un sistema di controllo del flusso continuo di informazioni volto ad assicurarne l’affidabilità e la veridicità. In un secondo momento tutte le notizie vengono inserite nelle piattaforme informatiche, dove vengono gestite e georeferenziate. Dopodichè queste notizie alimentano i bollettini automatici che vengono generati e immessi sulla piattaforma IVR del servizio e forniscono informazioni utili agli operatori telefonici che li interrogano su richiesta degli utenti finali che si rivolgono al contact center e fanno da base dati per tutti i principali canali di informazione di infomobilità tramite altri canali come le radio e le televisioni.

Il lavoro costante di Nethex fin da quando ha preso in carica questo servizio è stato quello di arricchire la banca dati, ce ne parla Pierpaolo Benedetti Direttore delle Operation di Customer Care di Nethex: “abbiamo cercato di definire una evoluzione, un avvicinamento maggiore alle esigenze degli utenti, aumentando la copertura geografica del servizio; gli interlocutori istituzionali che oggi interroghiamo in tema di mobilità sono cresciuti esponenzialmente in numero, avendo raggiunto una copertura del territorio nazionale quasi completa, e in capillarità delle informazioni fornite”.

Prosegue Benedetti: “Questo significa dare maggiore importanza ad un servizio che continua a mantenere la sua centralità anche in un mondo iperconnesso con i vari navigatori sui dispositivi mobili. In realtà la differenza è che dalla nostra Sala Transitabilità arrivano informazioni certificate dagli enti preposti o dalle forze dell’ordine. I navigatori danno notizie immediate, in real time, ma non hanno alcuna certificazione e restano suscettibili di errore, di male interpretazioni, come ad esempio nel caso di un rallentamento ingigantito”. E non è tutto, forniamo informazioni ufficiali sui percorsi alternativi, approvati dalla polizia stradale o enti gestori, non percorsi improvvisati sul calcolo di un algoritmo di una app senza verifica centrale. Per questo gli operatori di Nethex non fanno previsioni, ma forniscono solo informazioni certificate e ufficiali come si deve ad una voce istituzionale. L’importanza di un fonte ufficiale e certificata si apprezza soprattutto in condizioni di emergenza, in cui si rincorrono una ridda di informazioni non verificate e spesso fuorvianti. Gli ultimi avvenimenti legati alla diffusione del Coronavirus e all’isolamento forzato di alcune località hanno dato ulteriore prova dell’importanza del servizio che avendo il contatto diretto con le forze dell’ordine sul posto è stato l’unica fonte di informazione in grado di dare indicazioni puntuali in uno scenario in continua evoluzione.

“Così facendo affermiamo il principio dell’informazione validata nei tempi dell’intelligenza artificiale, ma anche delle fake news. Questo è l’aspetto peculiare del nostro servizio e in questo ambito noi di concerto con il Ministero stiamo lavorando per aumentare continuamente le fonti e migliorare il servizio con copertura accresciuta. Ci stiamo organizzando anche per aumentare la nostra flessibilità in modo da fronteggiare anche esigenze particolari”.

Benedetti inoltre annuncia novità in arrivo come lo sviluppo su Twitter, il social preferito dalle istituzioni, che presto diverrà un mezzo di comunicazione importante anche per veicolare campagne istituzionali per la sicurezza stradale, come ad esempio quella per i dispositivi anti-abbandono nei seggiolini dei neonati.

La novità Nethex in questo settore per Benedetti è stata dunque quella di “accompagnare l’approccio consulenziale evolutivo al classico contact center, uno stile molto apprezzato dalle pubbliche amministrazioni, ed inoltre supportare il cliente nelle evoluzioni, da considerare un marchio di fabbrica di Nethex. – Per questo conclude Benedetti – abbiamo guadagnato in autorevolezza, siamo entrati in punta di piedi e siamo stati apprezzati, il bilancio che possiamo tracciare è molto positivo, i risultati ottenuti ci permettono oggi di assumere un ruolo da protagonisti in questo settore, con idee innovative e apprezzate. Una considerazione che ci fa meritare anche l’assegnazione di nuovi servizi di infomobilità: ma questa sarà una nuova puntata del nostro racconto…on the road…